Dicembre 8, 2021
I portuali di Trieste avranno tamponi gratuiti ma la protesta non si ferma

I portuali di Trieste avranno tamponi gratuiti ma la protesta non si ferma

Tamponi gratis a Trieste

«Abbiamo deciso – spiega Franco Mariani, alla guida di Alpt, che gestisce il lavoro a chiamata sui moli giuliani – di rimborsare i tamponi a tutti i lavoratori non vaccinati, che potranno quindi usufruirne gratuitamente. Lo possiamo fare perché stiamo andando molto bene i primi nove mesi del 2021, dopo il duro anno precedente, indicano una crescita delle giornate lavorate per Alpt del 45%, con picchi mensili di oltre 4.500 avviamenti (cioè di giornate-chiamata, ndr). Questo grazie al fatto che tutti i lavoratori hanno compiuto grandi sforzi per soddisfare le esigenze del porto, sottoponendosi anche a doppi turni».

«Sarebbe un peccato, a questo punto – prosegue Mariani – rischiare problemi e vanificare quanto fatto finora. Ci è sembrato giusto pagare i tamponi anche perché q uesti lavoratori non hanno mai smesso di essere presenti in banchina, anche quando ancora i vaccini non c’erano e il numero di morti era alto».

Il presidente del porto pronto a dimettersi

Ferma, peraltro, è la presa di posizione del presidente dell’Autorità di sistema portuale di Treiste e Monfalcone, Zeno D’Agostino che minaccia le dimissioni. «Venerdì 15 – afferma – andrò a lavorare come tutti i giorni nel mio ufficio e se mi diranno che, invece di fare uno scioperio di un giorno, intendono bloccare il porto a oltranza, lascero l’incarico. Ho un porto che deve lavorare: se questo non succede il presidente se ne va».

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *